Author: Maria Arias

John Paul II Foundation / Articles posted by Maria Arias (Page 8)

[vc_row][vc_column width="2/3"][vc_column_text] Lo scopo del progetto: Migliorare la qualità e la sostenibilità dell’organizzazione, delle imprese rurali e delle cooperative dedite alla produzione di frutta e verdura nella parte settentrionale del Libano. Attività: -Management e controllo di gestione delle cooperative e imprese agricole. -Produzioni di alta qualità. -Promozione e vendita dei prodotti su mercati più remunerativi. -Sostegno agli enti pubblici responsabili del supporto alle cooperative.     -Dotazione di equipaggiamenti, macchinari per la movimentazione merci, strumenti per la selezione della frutta, il packaging ed il controllo qualità e le condizioni di vendita dei produttori -Rafforzamento della strategia commerciale [/vc_column_text][vc_empty_space height="50px"][edgtf_image_gallery type="slider" autoplay="3" slide_animation="slide" pretty_photo="no" navigation="yes" pagination="yes" image_size="full" images="21336,21337,21338"][vc_empty_space height="50px"][/vc_column][vc_column width="1/3"][edgtf_button size="medium" type="" target="_blank" icon_pack="" text="DONA ORA" link="https://sostieni.fondazionegiovannipaolo.org/" color="#ffffff" hover_color="#203b78" background_color="#ffa739" hover_background_color="#ffffff" border_color="#ffa739" hover_border_color="#203b78" custom_class="donaDentroArticolo"][vc_row_inner el_class="catBoxWrap"][vc_column_inner][vc_empty_space css=".vc_custom_1691421339984{background-color: #ffa739 !important;}"][vc_column_text css=".vc_custom_1691421323733{background-color: #ffa739 !important;}"] Categoria: SVILUPPO AGRICOLO [/vc_column_text][vc_empty_space css=".vc_custom_1691421339984{background-color: #ffa739 !important;}"][/vc_column_inner][/vc_row_inner][vc_row_inner el_class="rigaInfoProgetto"][vc_column_inner width="1/2"][vc_column_text el_class="infoFix"]Location:[/vc_column_text][/vc_column_inner][vc_column_inner width="1/2"][vc_column_text el_class="infoProg"]Libano[/vc_column_text][/vc_column_inner][/vc_row_inner][vc_row_inner el_class="rigaInfoProgetto"][vc_column_inner width="1/2"][vc_column_text el_class="infoFix"]Finanziatore:[/vc_column_text][/vc_column_inner][vc_column_inner width="1/2"][vc_column_text el_class="infoProg"]Fondi UE[/vc_column_text][/vc_column_inner][/vc_row_inner][vc_row_inner el_class="rigaInfoProgetto"][vc_column_inner width="1/2"][vc_column_text el_class="infoFix"]Data inizio progetto:[/vc_column_text][/vc_column_inner][vc_column_inner width="1/2"][vc_column_text el_class="infoProg"]2020 [/vc_column_text][/vc_column_inner][/vc_row_inner][vc_row_inner el_class="rigaInfoProgetto"][vc_column_inner width="1/2"][vc_column_text el_class="infoFix"]Durata:[/vc_column_text][/vc_column_inner][vc_column_inner width="1/2"][vc_column_text el_class="infoProg"]48 mesi [/vc_column_text][/vc_column_inner][/vc_row_inner][vc_row_inner el_class="rigaInfoProgetto"][vc_column_inner...

[vc_row][vc_column width="2/3"][vc_column_text]I meloni prodotti in Senegal  e venduti nei supermercati COOP di tutta Italia hanno contribuito alla costruzione di un presidio sanitario a Tassete e a un campus scolastico a Keur Diogou. L’idea di destinare 10 centesimi per ogni kilogrammo di melone senegalese venduto nei punti vendita di COOP nasce nel 2013. I meloni,  riconoscibili per la loro etichetta specifica, «Terra equa», hanno realizzato due importanti opere sociali chieste dai villaggi senegalesi. I lavori per il presidio sanitario di Tassette iniziano e il 17 aprile 2015 Il presidio è dotato di cinque posti letto con servizi igienici per i pazienti, ambulatorio per le visite, stanza per il medico e farmacia interna. E’ stato realizzato con standard sanitari europei. Arricchisce la struttura anche una ambulanza in grado di percorrere le piste del deserto e le strade non asfaltate. L’ambulanza, un Land Rover a passo lungo completamente attrezzata viene donata alla popolazione nel dicembre...

[vc_row][vc_column width="2/3"][vc_column_text]Da Firenze, luogo naturale dell’incontro e del dialogo, nasce la proposta della Chiesa Italiana della costituzione di un Consiglio dei giovani del Mediterraneo -35 ragazzi provenienti da 18 paesi paesi diversi - nella prospettiva di una convivenza possibile tra i popoli fondata sulla fraternità. Il progetto ha come protagonisti i giovani, che rappresentano il futuro delle comunità ecclesiali mediterranee, coinvolgendoli direttamente in maniera attiva e responsabile. È un segno concreto che la Chiesa Cattolica del Mediterraneo, nelle sue varie articolazioni, propone guardando al futuro attraverso gli occhi e le menti di coloro che saranno le donne e gli uomini del domani e che andranno poi a costituire le varie società e comunità ecclesiali mediterranee. Lo scopo del progetto: La creazione di relazioni fraterne mediante la costruzione di "ponti" di dialogo, unità e pace tra popoli e culture diverse. Questo, attraverso la cura della dimensione spirituale, l'amore alla Chiesa ed il rafforzamento dell'azione pastorale...

[vc_row][vc_column width="2/3"][vc_column_text] Lo scopo del progetto: Il progetto contribuisce a rendere più efficiente il sistema di gestione dei rifiuti solidi urbani in Cisgiordania attraverso la raccolta differenziata (sistema di raccolta separata all’origine) e azioni di economia circolare urbana. Attività Attraverso le missioni tecniche è stata redatta una proposta di studio tecnico per la configurazione del sistema di raccolta, trasporto e processamento di alcuni materiali specifici. Un lavoro di preparazione e selezione di imprese dell’area di Betlemme ha portato all’erogazione della prima parte di un fondo start-up previsto per il loro sviluppo. A queste attività è stata accompagnata un’azione di sensibilizzazione e formazione presso le scuole di Betlemme su temi inerenti al riciclo, alla gestione dei rifiuti e all’economia circolare.[/vc_column_text][vc_empty_space height="50px"][edgtf_image_gallery type="slider" autoplay="3" slide_animation="slide" pretty_photo="no" navigation="yes" pagination="yes" image_size="full" images="20050,20051"][vc_empty_space height="50px"][/vc_column][vc_column width="1/3"][edgtf_button size="medium" type="" target="_blank" icon_pack="" text="DONA ORA" link="https://sostieni.fondazionegiovannipaolo.org/" color="#ffffff" hover_color="#203b78" background_color="#ffa739" hover_background_color="#ffffff" border_color="#ffa739" hover_border_color="#203b78" custom_class="donaDentroArticolo"][vc_row_inner el_class="catBoxWrap"][vc_column_inner width="2/3"][vc_column_text] Categoria: LOTTA ALLA POVERTÀ [/vc_column_text][/vc_column_inner][vc_column_inner width="1/3"][vc_single_image image="18557" img_size="full" alignment="right"][/vc_column_inner][/vc_row_inner][vc_row_inner...

On July 21, 2023, the John Paul II Foundation received the status of an International Organization Validated by "CAF International Global Charity Database." Charities Aid Foundation America is an organization that allows U.S. companies, associations and citizens to make donations to organizations around the world, guaranteeing them on the one hand a tax deduction and on the other hand the solidity and transparency of the charities they accredit. CAF America went through the entire exhaustive process of verifying and reviewing the organizational chart, mission, financial status and business plan of the John Paul II Foundation, recognizing it as eligible for inclusion in its database. The John Paul II Foundation will henceforth be able to receive donations from U.S. donors through CAF America. This is a very important milestone in continuing to improve the lives of the most fragile people in the Middle East, Italy and everywhere in the world. ...

[vc_row][vc_column width="2/3"][vc_column_text]  Scopo del progetto: Sostenere le minoranze cristiane che hanno visto un deterioramento delle loro condizioni di vita e di sicurezza a causa dell’instabilità che caratterizza da anni l’intera regione. L’azione si struttura in tre risultati principali ed ha come target principale i bambini, i giovani e le donne residenti nell’area di Baghdad: miglioramento dei servizi educativi per l’infanzia a livello di struttura, equipaggiamenti e formazione a docenti; formazione a docenti sui diritti umani e rappresentazioni teatrali degli studenti; attivazione di un servizio di supporto psicologico presso la Caritas di Baghdad a disposizione della popolazione locale per aiutarla a superare i traumi, conseguenza del conflitto armato.  Attività -Migliorare i servizi educativi della scuola Saint Joseph di Bagdad attraverso la riabilitazione ed equipaggiamento dell’area per l’infanzia - Fornire competenze ai docenti in ambito di metodologie didattiche e diritti umani, nel rispetto dei principi di inclusione e non discriminazione e promozione del dialogo interculturale. - Attivare...

[vc_row][vc_column width="2/3"][vc_empty_space height="10px"][vc_column_text] Scopo del progetto: [/vc_column_text][vc_empty_space height="30px"][vc_column_text]-Rafforzare l’integrazione sociale di persone che vivono in condizioni di marginalità attraverso la realizzazione di servizi di sostegno abitativo e di orientamento lavorativo volti a favorire politiche di inclusione attiva. -Garantire a persone in difficoltà economica nei territori del Valdarno Aretino e di Rignano il diritto alla casa e un sostegno nella ricerca lavorativa attraverso l’implementazione della rete di realtà che cooperano nell’erogazione di servizi di inclusione sociale, la strutturazione di un modello di lavoro innovativo tra enti pubblici e privati e la sensibilizzazione di tutta la comunità.[/vc_column_text][vc_empty_space height="50px"][vc_column_text] Attività: [/vc_column_text][vc_empty_space height="30px"][vc_column_text]-Attivazione dello sportello e presa in carico dei soggetti segnalati in difficoltà abitativa -Rafforzamento dell’intervento sulla comunità ospitante, al fine di creare un ambiente maggiormente inclusivo. -Rafforzamento dello sportello di orientamento al lavoro. -Matching tra le aziende del territorio e i beneficiari dello sportello di orientamento al lavoro. -Attivato un servizio di tutoraggio aziendale. -Realizzazione di un coordinamento operativo volto a rafforzare...

 On July 19 and August 1 we were convened with other operators-mayors and representatives of institutions-in the Prefecture in Arezzo to agree on possible solutions to the exceptional increase in asylum seekers. We took note that the new provisions (l.n.n. 50/2023, Cutro Decree) provide for the drastic decrease of the services hitherto provided to the guests of the Extraordinary Reception Centers, limiting them to the provision of room and board only. The John Paul II Foundation has always guaranteed all services: Italian course, psychological support, legal orientation, vocational training and job search even during the periods when they were not mandatory because we believe that in order to foster integration, it is imperative to make the migrant less of a "foreigner" in the host community with important results for general security. Aware of the risk of having a sudden increase in asylum seekers without the necessary integration services, we intend to enhance the approach that has always distinguished us, which is to identify pathways...

Lebanon is a country in collapse: people are getting poorer and poorer, young people are also leaving the country illegally, risking death at sea, a phenomenon never before seen in the country. So many families who did not have problems before are now asking for help to be able to send their children to school or for treatment, just think that a Covid-19 diagnostic swab costs as much as a monthly salary....

Lebanon is a country in collapse: people are getting poorer and poorer, young people are also leaving the country illegally, risking death at sea, a phenomenon never before seen in the country. So many families who did not have problems before are now asking for help to be able to send their children to school or for treatment, just think that a Covid-19 diagnostic swab costs as much as a monthly salary....

Sign up for newsletter