Magazine

Fondazione Giovanni Paolo II / Magazine (Page 6)

«Dobbiamo andare ad Aleppo, per aiutare i bambini e le bambine. Non possiamo lasciarli soli», Daniela Mori, presidente della Fondazione Il Cuore si scioglie, nata da Unicoop Firenze, una grande cooperativa di consumatori, aveva deciso che il grido di dolore degli abitanti di Aleppo, martoriata da otto anni di guerra, distruzioni e bombardamenti non poteva restare a mezz’aria, a quel grido di dolore si doveva rispondere, e rispondere concretamente, non solo con parole....

Il progetto per i bambini e le bambine che la Fondazione Giovanni Paolo II porta avanti dal 2019 ad Aleppo insieme ai francescani riguarda l’aiuto al superamento dei traumi della guerra e si chiama «arte terapeutica». Grazie all’impegno dei religiosi della Custodia di Terra Santa, sono stati individuati percorsi di aiuto ai bambini, alle donne, ai chi porta dentro di sé le angosce del lunghissimo conflitto....

«Preghiamo che tutti in Siria possano condividere la convinzione che le azioni militari non possano portare una pace giusta nel Paese. Solo un dialogo politico e sociale può contribuire all’elaborazione di principi per vivere insieme, in dignità e uguaglianza, nel rispetto dello Stato di diritto». Così, il 1° novembre 2019,  il pastore luterano Olav Fyske Tveit, allora segretario generale del Consiglio Ecumenico delle Chiese, espresse la posizione del Consiglio Ecumenico sulla Siria....

Parlare delle Chiese cristiane in Siria vuole dire tratteggiare una tradizione viva che affonda le proprie radici nella prima generazione del cristianesimo; nel corso dei secoli questa tradizione si è venuta articolando in diverse confessioni che hanno saputo trovare un modus vivendi che ha consentito loro di vivere la propria esperienza di fede nel confronto con le autorità politiche che hanno governato la Siria, definendo una dottrina e un rito...

 La scuola è appena terminata all’Istituto “Effetà Paolo VI” di Betlemme e 7, tra ragazzi e ragazze, hanno raggiunto la sospirata maturità dopo anni di fatica. È un momento importante per le loro vite, lanciati verso un futuro pieno di speranze. Provengono da diverse zone della Palestina:...

«Non lo riconosci?». Ero appena arrivato nel convento francescano di Aleppo quando un ragazzo alto, giovane, con gli occhiali grandi, una camicia sgargiante e un sorriso che mi colpì, mi abbracciò forte. Era Riad Jallouf e lo conoscevo. Ci eravamo incontrati anni prima con sua moglie Kinda Tauil. Quel lungo abbraccio ad Aleppo è stata l’unica «infrazione» che ho fatto alle regole anti-Covid....

Sommario: L’ultima guerra tra Hamas e Israele ha messo in luce il dramma della società palestinese, ormai divisa in tre tronconi. I palestinesi di Israele, quelli della Cisgiordania e quelli di Gaza, un solo popolo ma tre destini diversi....

“Credo a tutte le forme di studio, di approfondimento e di protesta contro la mafia. La mafiosità si nutre di una cultura e la diffonde: la cultura dell’illegalità. La cultura sottesa  alla mafia è la svendita del valore della dignità umana. E i discorsi, la diffusione di una cultura diversa, sono di grande importanza. Ma dobbiamo stare molto attenti che non ci si fermi alle proteste, ai cortei, alle denunce. Se ci si ferma a questo, sono soltanto parole. Le parole vanno convalidate dai fatti” (Beato Giuseppe Puglisi)....

Iscriviti alla newsletter