Author: Maria Arias

Fondazione Giovanni Paolo II / Articles posted by Maria Arias

La vicenda della morte del bracciante agricolo indiano Satnam Singh, avvenuta in provincia di Latina, lascia una profonda amarezza in chiunque possieda ancora un minimo di coscienza per la disumanità che l’accompagna. Di fronte a un uomo ferito e in fin di vita, c’è chi non sa andare oltre i propri meschini interessi e non pensa a quanto può fare per salvare quella vita, ma agisce solo con l’intento di salvare se stesso. Questa storia orribile dovrebbe farci riflettere sul tipo di società che stiamo costruendo, dove l’altro non conta niente, neanche di fronte alla morte, e conta solo il proprio interesse. La vicenda è anche l’ennesima dimostrazione del fallimento delle leggi volute dall’allora Ministro dell’Interno Matteo Salvini, approvate nel 2018 e solo in parte modificate durante il governo Conte 2. Quelle leggi, con le loro norme restrittive, hanno portato alla creazione di centinaia di migliaia di persone straniere clandestine, prive di ogni...

[vc_row][vc_column width="2/3"][vc_column_text]Contesto: In un contesto rurale con gravi fragilità socio-economiche, caratterizzato dalla dipendenza dall'agricoltura stagionale e di sussistenza, dalla mancanza di filiere agricole sostenibili, dalla carenza di una visione strategica per lo sviluppo e dalla scarsa accessibilità a risorse come elettricità e acqua, il progetto mira a promuovere lo sviluppo umano attraverso l'inclusione sociale, la prosperità economica, l'innovazione e la responsabilità ambientale. Obiettivo Il progetto mira a garantire che le comunità rurali aumentino la loro capacità di affrontare situazioni difficili legate all'ambiente e alle difficoltà economiche (che causano insicurezza alimentare, disoccupazione e povertà estrema). Per fare ciò, attiva un sistema di sostegno comunitario che utilizza l'energia solare per migliorare la sicurezza alimentare, l'istruzione e la salute. Inoltre, sostiene i piccoli produttori agroalimentari per creare nuove opportunità di lavoro e per accedere a mercati più redditizi e ben organizzati. Attività  -Attivazione di sistemi di governance per la gestione associata della filiera agroalimentare e il controllo qualitativo. - Realizzazione...

Dal  24 al  27 giugno si è svolta la 96ª assemblea plenaria della ROACO (Riunione delle Opere di Aiuto alle Chiese Orientali), alla quale partecipava anche la Fondazione Giovanni Paolo II. Quest’anno, l’assemblea si è concentrata sulle gravi difficoltà che i cristiani, specialmente in Medio Oriente, stanno affrontando. Guerre, conflitti interni e insicurezza sono le ragioni principali per cui gran parte della popolazione cristiana in Medio Oriente sta abbandonando i propri territori per andare a vivere in diaspora. L’incontro si è concluso con una commovente udienza papale, durante la quale Papa Francesco ha rinnovato il suo appello alla pace, dichiarando: “Ancora una volta dico: basta! basta. perché la violenza non porterà mai la pace". Un forte richiamo alla cessazione delle violenze e alla ricerca di soluzioni pacifiche per le crisi in corso. Questo evento ha sottolineato l'importanza della solidarietà internazionale e della cooperazione per sostenere le comunità cristiane nei luoghi di conflitto,...

Vi invitiamo a partecipare ai funerali del Vescovo Luciano Giovannetti, fondatore e presidente onorario della Fondazione Giovanni Paolo II. La Diocesi di Arezzo Cortona Sansepolcro lo saluterà lunedì alle ore 15.30 con una solenne celebrazione. La salma verrà poi portata a Fiesole, dove alle 21.00 si terrà la Veglia funebre in Cattedrale. Le esequie si svolgeranno martedì alle 15.30, seguite dalla tumulazione nella cripta della Cattedrale. Vi aspettiamo per rendere omaggio al suo straordinario contributo. ...

Oggi è ritornato alla casa del Padre il vescovo emerito di Fiesole, mons. Luciano Giovannetti che fra pochi giorni avrebbe compiuto 90 anni. La Fondazione Giovanni Paolo II, da lui fondata oltre venticinque anni fa per aiutare i cristiani del Medio Oriente prega per lui che oggi si è ricongiunto con il Padre, in Cristo, nello Spirito santo. In queste ore di sconcerto per la sua partenza da questo mondo vengono alla mente alcune parole del vescovo Luciano: «Dobbiamo essere vicini ai cristiani che abitano nella terra dove è nato Gesù, dove è nata la prima chiesa, dove ciascun uomo è nato non solo affettivamente, ma anche effettivamente». Sono parole che il vescovo Luciano Giovannetti ha ripetuto molte volte in questi anni in cui si è speso, senza risparmio di energie, per i cristiani che vivono in Medio Oriente, dall’Iraq alla Giordania, dal Libano a Israele e alla Palestina. Luciano Giovannetti era nato...

Oggi, 20 giugno 2024, Giornata Mondiale del Rifugiato, desideriamo fare un appello a tutta la comunità. Cosa ci rende persone? Quali caratteristiche deve avere un individuo per essere considerato un essere umano, un essere uguale a noi? È forse la nazione di provenienza, il colore della pelle, la lingua o il possesso di una tessera di plastica che certifica il soggiorno regolare nel paese? Quando un individuo non soddisfa questi criteri, i “nostri” criteri, allora diventa immediatamente un emarginato, una persona che non merita i nostri stessi diritti, ma che soprattutto non è degno della nostra umanità. Oggi la Fondazione Giovanni Paolo II intende esprimersi su coloro che vengono considerati come oggetti. Oggetti di rifiuto, di odio, di disprezzo ma anche oggetti di lavoro come attrezzi da sfruttare. Tutto per ottenere supporto da parte della società che tanto li teme, ma che non può fare a meno di loro. Oggi si parla...

La morte di Satnam ci insegni a cambiare strada, finché siamo in tempo Siamo rimasti attoniti e senza parole per quello che è accaduto nelle campagne di Latina, al giovane ragazzo indiano Satnam Singh che ha perso la vita per la crudeltà di italiani che non l’hanno assistito dopo il grave incidente che ha subito lavorando nei campi. Quello che è accaduto, così come si va delineando, chiede a tutti noi di prendere posizione e di invertire la «rotta»: non si può lasciare morire una persona senza assisterla, scaricarla per strada con la moglie, senza telefoni, con una grave emorragia in corso, con il braccio messo in una cassetta della frutta. Il Governo intervenga, regolarizzi con il permesso di soggiorno le persone che lavoravano accanto a Sarnam così che possano testimoniare raccontando tutta la brutalità di quanto è accaduto. Quella di Satnam non è una morte sul lavoro, è la negazione della...

Sabato 8 giugno, presso il Seminario Vescovile di Fiesole, abbiamo avuto l'onore di presentare il libro "Pellegrino di Pace" di Padre Ibrahim Faltas. Questo libro raccoglie gli scritti del francescano pubblicati sulla rivista Colloquia Mediterranea della Fondazione Giovanni Paolo II, oltre a una selezione di sue e-mail inviate agli amici nel corso degli anni. Un Viaggio tra Italia e Medio Oriente Attraverso le pagine di questo libro, Padre Faltas condivide i racconti dei suoi numerosi viaggi in Italia e in Medio Oriente, offrendo riflessioni profonde non solo sui progetti della fondazione, ma anche sulla realtà delle popolazioni e delle terre tra le più belle e tormentate del mondo. Queste regioni, infatti, affrontano costantemente situazioni di guerra e difficoltà continue, e le parole di Padre Faltas danno voce a queste esperienze con un tono di speranza e fede. Una Visione sulla Complessità Storica Le pagine del libro offrono una visione sulla complessità storica del Medio...

Dopo alcuni mesi di pausa dovuta a complesse situazioni locali, riprende il flusso di medicinali che la Fondazione Giovanni Paolo II e il Movimento dei Focolari hanno da tempo attivato in collaborazione con il Vicariato Apostolico di Beirut dei Latini, a beneficio di centinaia di famiglie libanesi in difficoltà. Questo progetto, essenziale per sostenere la popolazione in un periodo di grave crisi, rappresenta un esempio concreto di solidarietà internazionale. A fine mese, d'intesa con la Cooperazione Civile e Militare (CIMIC - NATO), partiranno dall'aeroporto militare di Pratica di Mare alla volta del Libano 6 pallets di medicinali raccolti in tutto il territorio nazionale. Questo invio è il frutto di un grande impegno collettivo, che ha visto la partecipazione di numerose realtà locali e nazionali. Un ringraziamento particolare va al Ministero della Difesa per la riattivazione di questo importante canale umanitario, che si sta rivelando sempre più prezioso a causa della grave situazione...

L'8 giugno alle ore 17 presso l'aula magna del seminario di Fiesole si terrà la presentazione del libro "Pellegrino di pace". Pellegrino di pace, di padre Ibrahim Faltas, raccoglie i suoi scritti pubblicati sulla rivista della Fondazione Giovanni Paolo II, Colloquia Mediterranea. Accanto a questi articoli sono state qui raccolte alcune sue e-mail inviate agli amici in questi anni, sui suoi numerosi viaggi in Italia e in Medio Oriente. Padre Faltas è un instancabile pellegrino, che, come San Francesco, incontra e dialoga con tutte le persone che incontra. Affronta le situazioni quotidiane della vita, talvolta belle, altre volte complesse e delicate, come quelle che vivono molte popolazioni del Medioriente. I suoi articoli sono brevi, scritti con stile giornalistico, e noi abbiamo deciso di non appesantirli con note o commenti proprio per mantenere gli scritti nella loro freschezza originale. Sono pagine che aiutano a comprendere la complessa situazione del Medioriente, a orientare il...

Iscriviti alla newsletter